FER - Ferrovie Emilia Romagna
Pubblica amministrazione

Accordo quadro per la selezione di un organismo di valutazione di conformità (OVC) e di valutazione del rischio (OVR – CSM Assessor) - Verificatore indipendente di sicurezza V.I.S.

Oggetto: Accordo quadro per la selezione di un organismo di valutazione di conformità (OVC) e di valutazione del rischio (OVR – CSM Assessor) - Verificatore indipendente di sicurezza V.I.S.
Tipologia di gara: Procedura Aperta
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa
Modalità di espletamento della gara: Telematica
Importo complessivo a base d'asta: € 986.440,00
Importo, al netto di oneri di sicurezza da interferenze e iva, soggetto a ribasso: € 986.440,00
CIG: 8063399F57
Stato: Aggiudicata
Centro di costo: U.O Gare
Aggiudicatario : ITALCERTIFER S.P.A.
Data aggiudicazione: 30 marzo 2020 0:00:00
Importo aggiudicazione: € 591.962,64
Data pubblicazione: 26 novembre 2019 16:00:00
Termine ultimo per la presentazione di quesiti: 27 dicembre 2019 12:00:00
Data scadenza: 10 gennaio 2020 12:00:00
Documentazione gara:
Documentazione amministrativa richiesta:
  • DGUE
  • Domanda di partecipazione
  • Documento di Identità
  • Contributo ANAC
  • Cauzione - Fidejussione
  • Eventuali documenti integrativi
  • InformativaTrattamento Dati Personali - fornitori e terzi v.2.1 (1)
  • Mod. DICHIARAZIONE EVENTUALE POSSESSO REQUISITI DA PARTE DEI SINGOLI
  • Procedura FER.C.011.04
  • D431.05_RISCHI-SPECIFICI-1
  • Condizioni-Generali-di-Contratto-FORNITURE
Per richiedere informazioni: fer@legalmail.it
  • Eventuali richieste: eventuali richieste riguardanti la procedura possono essere inoltrate a mezzo piattaforma entro e non oltre il giorno 27/12/2019 ore 12.00.

Pubblicazioni ai sensi dell'art. 29 D.lgs. 50/2016

Nome Data pubblicazione Categoria
CIG 8063399F57 - CHIARIMENTI DEL 09.12.2019 09/12/2019 16:44 Altri Documenti
CIG 8063399F57 - DISCIPLINARE PRESTAZIONALE [testo rettificato del 09.12.2019] 09/12/2019 16:46 Altri Documenti
CIG 8063399F57 - SVO VIS [testo rettificato del 09.12.2019] 09/12/2019 16:47 Altri Documenti
CIG 8063399F57 - SVO VIS.3 del 24.12.2019 24/12/2019 17:36 Altri Documenti
CIG 8063399F57 - SVO VIS.3 del 24.12.2019 24/12/2019 17:36 Altri Documenti
CIG 8063399F57 - CHIARIMENTI DEL 24.12.2019 24/12/2019 17:36 Altri Documenti
DIFFERIMENTO SEDUTA del 10.10.2020 08/01/2020 11:54 Altri Documenti
Provvedimento ex. art. 29 D.lgs. 50-16 - II seduta del 2020.02.05 - Prot. 567/2020 06/02/2020 14:28 Atti di aggiudicazione
CIG 8063399F57 - All. 1 - PUNTEGGI E SCALING 06/02/2020 14:28 Atti di aggiudicazione
CIG 8063399F57 - All. 2 - PUNTEGGI GLOBALI 06/02/2020 14:29 Atti di aggiudicazione
Prot. invio 1575 - Comunicazione aggiudicazione 30/03/2020 11:52 Atti di aggiudicazione
COMUNICAZIONE DI AVVENUTA STIPULA 14/05/2020 14:39 Contratto
NOMINA COMMISSIONE 15/01/2020 09:50 Determina di nomina della commissione di gara
Provvedimento ex art. 29 - I seduta del 13.01.2020 15/01/2020 09:49 Verbali
SINTESI DEL CONTENUTO DELLE OFFERTE 15/01/2020 10:01 Verbali

Risposte alle domande più frequenti (FAQs)

FAQ n. 1

Domanda:

CHIARIMENTO N. 1 DEL 09/12/2019
Quesito:
“QUESITO 1 Rif. Bando – Durata – pag. 2. Quesito: La durata contrattuale è indicata pari a 36 mesi dall’emissione del primo ordinativo, eventualmente
prorogabili. Si chiede di indicare entro quando sarà emesso il primo ordinativo o di indicare comunque la durata massima del contratto.”

Risposta:

Risposta:
Si precisa che l’avvio delle prestazioni è previsto, conformemente con i tempi di cui la presente procedura, nel primo semestre 2020.

FAQ n. 2

Domanda:

Quesito:
“QUESITO 2 Rif. Bando – Garanzia – pag. 3. Quesito: Viene richiesta una garanzia a corredo dell’offerta ai sensi dell’art. 93 del Dlgs 50/16. Dato che tale articolo prevede diverse opzioni e possibilità di riduzione, si chiede di indicare il valore di tale garanzia.”

Risposta:

Risposta:
Ai sensi dell’art. 93 del D.lgs. 50/16 la garanzia a corredo dell’offerta richiesta è pari al 2% dell’importo base gara (€ 986.440,00).
L’importo è riducibile in presenza dei requisiti richiesti per gli eventuali benefici di cui l’art. 93 co. 7 D.lgs. 50/16: tali requisiti, attenendo a condizioni soggettive dell’Offerente, comportano variazioni dell’importo non predeterminabili ex ante dalla Stazione Appaltante e pertanto non è possibile indicare un valore della garanzia.

FAQ n. 3

Domanda:

CHIARIMENTO N. 3 DEL 09/12/2019
Quesito:
“QUESITO 3 Rif. SVO-1 – Riga 6 - Numero di certificazioni emesse negli ultimi 3 anni. Quesito: Nella colonna relativa agli elaborati richiesti vengono indicati i nominativi dei dipendenti. Si chiede di chiarire specificando il tipo di elaborato.”

Risposta:

Risposta:
Trattasi di refuso, si veda la nuova formulazione del documento (rettifiche in rosso). Si legga: “Dichiarazione dell’Offerente in cui si esplicita il numero di certificazioni emesse nell’ultimo triennio, con indicazione del Committente, dell’oggetto della certificazione e la data di emissione. Sarà valutato il solo numero di certificazioni e l’indicazione del Committente, dell’oggetto e della data di emissione è richiesta al solo fine di verificare l’attendibilità di quanto dichiarato”.

FAQ n. 4

Domanda:

CHIARIMENTO N. 4 DEL 09/12/2019
Quesito:
“QUESITO 4 Rif. Disciplinare Prestazionale – Art. 11 Sospensione, recesso unilaterale e risoluzione del contratto - pag. 8. Quesito: Nell’ultimo capoverso è riportato “Qualora si verifichino le condizioni, FER srl potrà stipulare un nuovo contratto con altro soggetto; i maggiori oneri dipendenti dalla nuova stipula sono a carico dell’affidatario originario.”. Non sono chiari i motivi per cui, in caso di recesso FER, i maggiori oneri dovrebbero essere a carico dell’affidatario originario, che avrebbe comunque il “diritto al pagamento di un corrispettivo commisurato all’opera prestata”, come indicato al capoverso precedente, Si chiede di eliminare la frase o di specificarne il significato.”

Risposta:

Risposta:
Trattasi di refuso, si veda la nuova formulazione del documento (rettifiche in rosso). Il periodo riportato si riferisce alle ipotesi di risoluzione a seguito grave inadempimento dell’Affidatario.

FAQ n. 5

Domanda:

CHIARIMENTO N. 5 DEL 09/12/2019
Quesito:
“QUESITO 5 Rif. SVO-1 – Riga 1 – Professionalità e adeguatezza dell’offerta tecnica. Quesito: Nella colonna relativa agli elaborati richiesti viene indicato il paragrafo 1 della relazione tecnica che contiene la proposta migliorativa. Non potendo fornire copia dei certificati per motivi di riservatezza neiconfronti dei Clienti, si chiede di specificare il contenuto atteso della proposta ed il criterio di attribuzione del punteggio.”

Risposta:

Risposta:
In funzione di quanto riportato nel documento denominato “SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE SVO-1” ovvero “Professionalità e adeguatezza dell’offerta desunta, per ciascun SST Energia e CCS, da tre servizi relativi a interventi ritenuti dal concorrente significativi della propria capacità a realizzare le prestazioni sotto il profilo tecnico, scelti fra interventi qualificabili affini a quelli oggetto dell'affidamento”, si precisa che non sono richieste certificazioni precedenti bensì una descrizione dei precedenti servizi al fine di presentare il pregio delle proprie esperienze pregresse nel settore dell’affidamento.

FAQ n. 6

Domanda:

CHIARIMENTO N. 6 DEL 09/12/2019
Quesito:
“QUESITO 6 Rif. SVO-1 – Riga 2 – Caratteristiche metodologiche. Quesito: Nella colonna relativa agli elaborati richiesti viene indicato il paragrafo 2 della relazione tecnica che contiene la proposta migliorativa. Si chiede di specificare il contenuto atteso della proposta ed il criterio di attribuzione del punteggio.”

Risposta:

Risposta:
In funzione di quanto riportato nel documento denominato “SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE SVO-1” ovvero “Caratteristiche metodologiche desunte dalla illustrazione delle modalità di esecuzione delle prestazioni richieste secondo l'organizzazione propria del concorrente” si precisa che è richiesta una descrizione delle modalità di esecuzione del servizio.

FAQ n. 7

Domanda:

CHIARIMENTO N. 7 DEL 09/12/2019
Quesito:
“Quesito n.7: Al punto A documentazione amministrativa è richiesto di inserire il DGUE, ma non è disponibile il Fac simile. Si chiede di inviare il Fac simile del DGUE.”

Risposta:

Il bando richieama tra i modelli il “DGUE a cura del MIT in formato aperto” dove si intende il modello DGUE messo a disposizione in formato APERTO dal MIT (secondo quanto indicato dalle Linee guida n. 3 del 18 luglio 2016 per la compilazione del modello di formulario di Documento di Gara unico Europeo approvato dal Regolamento di esecuzione UE 2016/7 della Commissione del 5 gennaio 2016) reperibile alla pagina web http://www.mit.gov.it/comunicazione/news/documento-di-gara-unicoeuropeo-dgue .

FAQ n. 8

Domanda:

CHIARIMENTO N. 8 DEL 09/12/2019
Quesito:
“Quesito n.8: Rif. Sistema Valutazione delle offerta SVO-1. Quesito: si chiede di conoscere dove vadano inserite le informazioni relative agli elementi di valutazione n.3,4,5,6 e 7. Nel caso in cui vadano inserite nell'offerta tecnica si chiede di conoscere se il limite max di 10 facciate debba includere anche le predette informazioni.”

Risposta:

Risposta:
Le dichiarazioni di cui gli elementi di valutazione in parola sono da rilasciare all’interno dell’offerta tecnica. Unico documento oggetto di valutazione sarà l’offerta tecnica stessa: infomrazioni che saranno contenute in altri documenti non saranno prese in cosiderazione. Il limite massimo di pagine è relativo alla sola relazione tecnica (senza tener conto di copertine, indici e facciate vuote). Non concorrono al superamento del limite massimo gli allegati alle dichiarazioni che sono rilasciati al solo fine di consentire a FER le opportune verifiche su quanto dichiarato i nrelazione tecnica.

FAQ n. 9

Domanda:

CHIARIMENTO N. 9 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

In riferimento all’elemento 1 della tabella SVO, si richiede di precisare se il numero di “tre servizi relativi a interventi ritenuti dal concorrente significativi” si debba intendere come 3 servizi per ciascun ambito di SST indicato ovvero per globali 3 servizi precedenti. In tale ultimo caso si chiede di precisare il numero di servizi richiesti per ciascun ambito”

Risposta:

 

Si veda la nuova formulazione del documento (modifiche in azzurro). È richiesta la presentazione di n. 3 servizi in globale senza ulteriori specificazioni: dunque è lasciata ampia discrezionalità all’offerente che potrà presentare servizi pregressi ricadenti nello stesso settore ovvero in settori differenti purché rientranti negli ambiti oggetto di gara (infrastruttura, Energia e CCS).

 

CHIARIMENTO N. 10 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Rif. Bando e SVO. In caso di elevato numero di certificazioni non è possibile inserire il dettaglio di Cliente, oggetto e data all'interno della 10 facciate prescritte per la Relazione Tecnica. È possibile inserire nella relazione Tecnica solo il riepilogo con il numero delle certificazioni emesse ed inserire il dettaglio in un allegato?”

 

Risposta:

 

In riferimento all’elemento 1 della tabella SVO, come riportato nel precedente chiarimento n. 5 del 09/12/2019, si precisa che non è richiesto un mero inventario dei pregressi servizi già resi bensì una descrizione degli stessi.

In riferimento all’elemento 6 della tabella SVO si precisa che all’interno della relazione sarà sufficiente rilasciare una semplice dichiarazione che esplichi il numero delle certificazioni rese (es. “La Tizio S.p.A. ha eseguito n. 14 negli ultimi tre anni nel SST CCS e 18 nel SST Energia come meglio indicato in allegato n.X”).

 

CHIARIMENTO N. 11 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Rif. SVO. Alla voce n° 6 viene richiesto il numero di certificazioni emesse negli ultimi 3 anni. Si chiede conferma che il triennio da considerare sia 2016, 2017 e 2018?”

 

Risposta:

 

Saranno tenuti in considerazione i servizi prestati, dunque le cui attività si siano concluse, con buon esito nei 36 mesi precedenti il termine ultimo di presentazione delle offerte (approssimativamente coincidente, visto il termine ultimo di presentazione delle offerte al 10/01/2020, con gli esercizi 2017 – 2018- 2019)

 

 

 

 

CHIARIMENTO N. 12 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Prima seduta. Nel Bando di gara è indicata la prima seduta pubblica in modalità telematica per il 10.01.2020 ore 15.00. Si chiede di avere istruzioni per la partecipazione.”

 

Risposta:

 

Le modalità operative di partecipazione sono descritte nei manuali utente presenti in piattaforma. Eventuali richieste di supporto potranno essere inoltrate a mezzo help desk presente alla pagina: https://fer.albofornitori.net/helpdesk .

 

 

CHIARIMENTO N. 13 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Avremmo necessità di sapere le modalità di pagamento del Contributo ANAC ed il relativo codice IUV (Numero Identificativo Univoco (IUV) attribuito dall’ente all’avviso di pagamento e comunicato al debitore o riportato sul documento con cui viene notificato la richiesta di pagamento). Senza questo non siamo in grado di effettuare il versamento, a meno che non ci forniate un’alternativa per poterlo effettuare.”

 

Risposta:

 

La contribuzione di gara, effettuata a mezzo piattaforma PagoPA, è completamente gestita dal portale messo a disposizione di ANAC che mette a disposizione servizi di contact center in favore degli Operatori Economici. È disponibile un manuale utente al link: https://www.anticorruzione.it/portal/rest/jcr/repository/collaboration/Digital%20Assets/anacdocs/Servizi/Manuali/Manuale%20utente%20Portale%20Pagamenti%20v1.0.pdf .

 

 

 

CHIARIMENTO N. 14 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Si richiede conferma che l'utilizzo di personale non dipendente nell'organigramma dell'OVC – CSM assessor e VIS (ad esempio non esclusivo ma qualificato, in accordo alla normativa di riferimento) è escluso.”

 

Risposta:

 

Come indicato in più punti della tabella SVO (elementi n. 3, 4 e 5) sarà valutato il solo personale con rapporto di lavoro subordinato.

 

CHIARIMENTO N. 15 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Si richiede conferma che l'applicazione dell'Accordo quadro avviene con successiva emissione di ordinativi di fornitura di importo e rendicontazione “a misura” e che pertanto i corrispettivi potranno variare in aumento ovvero in diminuzione in funzione delle effettive lavorazioni eseguite per l’intera durata contrattuale”

 

Risposta:

 

Si conferma quanto riportato dal richiedente e contenuto nei documenti di gara.

Con i successivi ordinativi saranno affidate le attività indicando per ciascuna di esse il relativo prezzo unitario contenuto al paragrafo 5 dell’Elenco Prezzi. La composizione dei prezzi unitari di cui summenzionato paragrafo 5 dell’Elenco Prezzi è ripercorsa nei paragrafi precedenti attraverso l’individuazione delle componenti elementari dei tipologici così da rendere noti i presupposti (qualitativi e quantitativi) su cui sono fondate le determinazioni dei prezzi unitari.

Tali formulazioni, come indicato in premessa dell’elenco prezzi, “derivano da precedenti contratti nonché da un’analisi del mercato. Ogni voce è costruita in funzione delle attività da affidare sulla base delle stime di risorse professionali da impiegare nel corso dell’espletamento delle prestazioni.”

Fermi gli importi massimi fissati da contratto, i corrispettivi potranno variare in funzione delle richieste ben potendosi avere variazioni delle quantità di attività tipologiche indicate al summenzionato paragrafo 5 dell’elenco prezzi.

 

 

 

CHIARIMENTO N. 16 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Si richiede conferma che il criterio adottato per la valutazione dell'offerta economica è basato sul metodo c.d. “quadratico” (Punto III delle Linee Guida n. 2, di attuazione del D.Lgs. 18 aprile 2016, n. 50, recanti “Offerta economicamente più vantaggiosa”) secondo la formula ci cui al bando di gara alla voce 'Criterio di aggiudicazione' le previsioni di impegno sui diversi tipologici, che vedono una quota prevalente di utilizzo di figure junior, sono in netto contrasto con l'esperienza reale di questo tipo di attività: si richiede pertanto conferma sull'utilizzo di professionisti junior, per lo svolgimento delle attività di valutazione dei vari tipologici elencati, nel numero e quantità elencate nel documento 'Elenco Voci Prezzo 'Attività Tipologiche'.”

 

Risposta:

 

Il quesito, per come strutturato non consente di riscontrare appieno, per cui si richiede una nuova formulazione. Per poter comunque, anche solo in parte dare seguito a quanto richiesto, si precisa che:

  • L’attribuzione del punteggio economico, data la notevole componente professionale delle prestazioni oggetto di procedura, avverrà secondo la formula di cui la tabella SVO che si orienta a privilegiare una maggiore attenzione per gli aspetti qualitativi dell’offerta;
  • Come specificato al precedente chiarimento n. 15 del 24/12/2019, la composizione dei prezzi unitari dei tipologici di cui il paragrafo 5 dell’elenco prezzi è ottenuta secondo il percorso di scomposizione in voci elementari illustrato nei paragrafi precedenti dell’elenco stesso;
  • Le professionalità richieste nell’esperimento delle attività, tra cui professionisti junior, risultano in linea con indagini di mercato condotte in precedenza e con contratti già eseguiti ciò sia sotto il profilo quantitativo che economico.  

 

 

 

CHIARIMENTO N. 17 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Con riferimento alla gara in oggetto ed in particolare al paragrafo “b) OFFERTA TECNICA” del Bando di gara, è riportato al punto “i”: “(…)Nel caso venga superato il numero di pagine indicato, non si terrà conto, nella valutazione dell’offerta, del numero di pagine eccedenti (non partecipano alla determinazione del numero massimo di pagine: curricula dei soggetti individuati per l’esecuzione del contratto, indice, copertina, allegati – che saranno presi in considerazione solo all’insorgere di dubbi o perplessità nel procedimento di valutazione dell’offerta tecnica)”. Si chiede quindi di chiarire se i curricula contribuiscano o meno alla determinazione del punteggio di gara.”

 

Risposta:

 

Si veda il precedente chiarimento n. 8 del 09/12/2019. Elemento di valutazione (punti 3, 4 e 5) è il numero di soggetti in organico e pertanto i curricula non saranno oggetto di valutazione ma sono rilasciati al solo fine di consentire a FER le opportune verifiche su quanto dichiarato in relazione tecnica.

 

 

 

 

CHIARIMENTO N. 18 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Relativamente agli Elementi di valutazione di cui al “SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE SVO”, nei punti 1 e 6 si fa riferimento solamente ai sottosistemi CCS ed ENERGIA, senza fare menzione del sottosistema Infrastruttura, ancorché puntualmente richiamato sia al punto 1 “Oggetto e informazioni generali sul servizio” del Disciplinare Prestazionale che al punto 3 dell’allegato “Elenco voci prezzo Attività tipologiche’”. Pertanto chiediamo a Codesta stazione appaltante se, ai fini della determinazione dei punteggi di cui agli elementi 1 e 6 del “SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE SVO”, viene considerato anche il sottosistema Infrastruttura.”

 

Risposta:

 

Si veda la nuova formulazione del documento (rettifiche in azzurro).

 

 

CHIARIMENTO N. 19 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Relativamente agli Elementi di valutazione di cui al “SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE SVO” e con riferimento all’Elemento di Valutazione n. 6, l’elaborato richiesto è il seguente: “Paragrafo n 6 Con il quale si esplicitano i nominativi dei soggetti in organico all'offerente (con rapporto di lavoro di tipo dipendente). In allegato l'offerente dovrà presentare il documento di cui il punto 4.4.1 linee guida ANSF per la qualifica dei VIS rev. 02 del 01/03/2018.”. Tuttavia, l’elaborato non sembra essere coerente con l’elemento di valutazione richiesto. Si prega di fornire chiarimenti su quale elaborato è necessario presentare.”

 

Risposta:

 

Il richiamato documento, in analogia a quanto detto in merito ai curricula al precedente chiarimento n. 17 del 24/12/2019, è richiesto al solo fine di consentire alla Stazione appaltante una verifica delle dichiarazioni rilasciate in relazione tecnica. Potrà dunque essere sostituito con documenti che consentano una verifica della dotazione organica dichiarata in relazione tecnica dall’offerente.

 

 

 

CHIARIMENTO N. 20 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Con riferimento alla gara in oggetto ed in particolare al documento di gara “SISTEMA DI VALUTAZIONE DELLE OFFERTE SVO”, con riferimento agli Elaborati Richiesti relativi agli Elementi di Valutazione 3,4,5, si richiede di esplicitare i nominativi dei soggetti in organico all'offerente (con rapporto di lavoro di tipo dipendente). La Scrivente chiede quindi di specificare se bisogna indicare solo i nominativi dei soggetti madrelingua italiana in organico all’offerente (con rapporto di lavoro di tipo dipendente).”

 

Risposta:

 

Si vuole ricordare che, ai sensi del punto 4.5.6 delle linee guida ANSF per la qualifica dei VIS rev. 02 del 01/03/2018, ai fini dell’esecuzione il servizio dovrà essere espletato da soggetti con adeguata conoscenza della lingua italiana: la qualifica di madrelingua italiana (inoltre elemento non verificabile da parte della stazione appaltante), dunque non rileva ai fini della valutazione. L’offerente indicherà in relazione il numero di lavoratori in organico senza ulteriori specificazioni.

 

CHIARIMENTO N. 21 DEL 24/12/2019

 

Quesito:

 

Il bando di gara prevede il pagamento del contributo ANAC, tuttavia una volta inserito il CIG della gara in oggetto sul sito AVCpass viene restituito il messaggio per cui il CIG indicato non è gestito dal sistema AVCpass. Si prega di specificare se il contributo ANAC può essere dovuto in altra forma ovvero specificare le modalità di pagamento del contributo”

 

Risposta:

 

Come indicato in bando “GARA NON SOGGETTA A OBBLIGO ACQUISIZIONE PASS-OE” pertanto non è gestita dal sistema AVCPass. Per il pagamento del contributo si veda il precedente chiarimento n. 13 del 24/12/2019.

Risposta: